I sette nani sono un gruppo di sette piccoli nani immaginari con età superiore ai 100 anni diventati famosi grazie alla fiaba di Biancaneve e i sette nani

I Sette nani
Condizioni di utilizzo dell'immagine

Solo per uso personale e per la condivisione sui social tramite i bottoni presenti sull'immagine. Per la distribuzione su altri siti o blog è necessario inserire il link di attribuzione come segue:
<a href="">Cartoni.wiki</a>

Stampa

Stampa questa immagine. su carta A4.

Personalizza »

Modifica con l'editor online gratuito.

Scarica

Salva questa immagine con il download.

Principesse bellissime, affascinanti principi azzurri, regine malvagie, infide streghe: cosa sarebbero le favole senza questi personaggi? Ognuno viene ricordato per la sua bellezza, bontà d'animo o per la sua cattiveria. Ma ci sono anche altri semplici personaggi che riescono ad entrare nei nostri cuori e a rimanerci dopo la fine della fiaba: i sette nani di Biancaneve.

Questi sette piccoli nani sono uno dei più famosi personaggi secondari di una fiaba diventati famosi grazie al film di animazione Disney del 1937 Biancaneve e i sette nani.

La storia dei sette nani

I sette nani sono un gruppo di sette nani che vivono in un piccolo cottage e lavorano nelle miniere vicine. Un giorno per caso Biancaneve dopo che il cacciatore le aveva detto di scappare dalla malvagia Regina arriva alla loro casetta e mentre si meraviglia di tutti i piccoli oggetti trovati al suo interno si addormenta sui loro lettini, dove averla ripulita tutta.

I sette nani tornano a casa e notano immediatamente che qualcuno è entrato nella loro casa, perché la casa è stata pulita. Durante la loro discussione per capire cosa sia successo, scoprono Biancaneve addormentata sui loro letti. La ragazza si sveglia e spiega loro cosa è successo. I Nani hanno capiscono la situazione e l'accolgono tra di loro così mentre loro lavorano nella miniera lei può prendersi cura della casa e preparare il pranzo. I sette nani avvertono Biancaneve di stare attenta quando è sola a casa e di non far entrare nessuno mentre sono fuori al lavoro.

Quando la Regina scopre dove si trova Biancaneve va nella casetta del bosco travestita da dolce vecchietta e le dona una mela avvelenata che fa addormentare la ragazza in un sonno perenne. I sette nani tornati a casa scoprono la fanciulla addormentata e con la mela avelenata e la dispongono su un letto di fiori nel bosco.

Un giorno un Principe che viaggiava attraverso le terre vede Biancaneve e si innamora dopo essere stato incantato dalla sua bellezza. Il Principe la bacia e Biancaneve si sveglia.

 

I nomi dei sette nani

Immagina Biancaneve senza i sette nani. Sembra impossibile, vero? E pensare che nella versione originale del racconto i nani non avevano nomi. I nomi furono dati loro per la prima volta nell'opera teatrale di Broadway del 1912, Biancaneve e i sette nani. Certo, sono più conosciuti con i nomi del film Disney del 1937 Biancaneve e i sette nani. Ciò che sorprende è che i nani abbiano avuto nomi diversi in ben undici versioni della storia.

Cucciolo - I sette nani - Seven Dwarfs - Dopey

Pisolo - I sette nani - Seven Dwarfs - Sleepy

Gongolo - I sette nani - Seven Dwarfs - Happy

 

Dotto - I sette nani - Seven Dwarfs - Doc

Eolo - I sette nani - Seven Dwarfs - Sneezy

Brontolo - I sette nani - Seven Dwarfs - Grumpy

Mammolo - I sette nani - Seven Dwarfs - Blushful

 

I sette nani erano anche ...

... ladri in alcune versioni europee della storia. Nella stessa storia, il dialogo che la regina malvagia ha non è con uno specchio magico ma con il sole o la luna.

... draghi in una versione albanese che è stata raccolta da Johann Georg von Hahn. Il numero di draghi è aumentato da sette a quaranta in questo.

... giganti nel film d'animazione del 1980 A Snow White Christmas. Quindi, al posto dei sette nani, Biancaneve viveva con i sette giganti.

... rospi in Super Mario's Snow White, un adattamento realizzato in Giappone. Snow White stessa è stata ribattezzata Princess Peach in questa variante.

I sette nani rappresentano le molte caratteristiche che noi umani mostriamo. Sono il buono  e il cattivo, il bello e il brutto. Le fiabe, per alcuni adulti, possono sembrare fuori moda e infantili. Ma per quelli di noi che ancora credono, queste sono le storie che mantengono viva la magia.

TAGS