Scherzi di Carnevale di Gianni Rodari Ť una poesia sul carnevale adatta ai bambini delle classi prima e seconda della scuola elementare

Scherzi di Carnevale di Gianni Rodari
Condizioni di utilizzo dell'immagine

Solo per uso personale e per la condivisione sui social tramite i bottoni presenti sull'immagine. Per la distribuzione su altri siti o blog è necessario inserire il link di attribuzione come segue:
<a href="https://www.cartoni.wiki/Commedia_dell_arte_Scherzi_di_Carnevale_di_Gianni_Rodari_3643">Cartoni.wiki</a>

Stampa

Stampa questa immagine. su carta A4.

Personalizza »

Modifica con l'editor online gratuito.

Scarica

Salva questa immagine con il download.

Scherzi di Carnevale di Gianni Rodari

Carnevale,
ogni scherzo vale.

Mi metterò una maschera
da Pulcinella
e dirò che ho inventato
la mozzarella.

Mi metterò una maschera
da Pantalone,
dirò che ogni mio sternuto
vale un milione.

Mi metterò una maschera
da pagliaccio,
per far credere a tutti
che il sole è di ghiaccio.

Mi metterò una maschera
da imperatore,
avrò un impero
per un paio d’ore:

per volere mio dovranno
levarsi la maschera
quelli che la portano
ogni giorno dell’anno…

E sarà il Carnevale
più divertente
vedrer la faccia vera
di tanta gente.

TAGS

Altri articoli interessanti


Maschere della Commedia dellíarte

Elenco delle principali maschere della commedia dellíarte e la storia della sua origine e della nascita dei primi attori comici professionisti

L'oroscopo di oggi

Scopri l'oroscopo di oggi e la principessa Disney che corrisponde al tuo segno zodiacale